Ho l’Ab internazionale che mi perseguita

26/01/2009

 

 

Per chi, ora che sono passati un pò di giorni, cominciasse a sentire una specie di sensazione remota, simile alla mancanza, vi riporto qui un aneddoto, per non dimenticare chi sono, così forse riuscirete a sostenere la colletta proposta per convincere il governo austriaco a tenermi qui ad interim.

Un sole costante illumina queste nuove giornate viennesi, luoghi magici, diventano ancor più belli dei ricordi.

Domenica di sole

Le prime giornate di sole

Questa Piazza gigante non c’era nel mio primo viaggio qui, o almeno non me la ricordo così. Aih l’amore.

A quei tempi mi avevi distratto da questo nuovo giovane soldatoNon ne conosco l’identità. Appena arrivo in ambasciata dovrò informarmi. La città è addormentata.

Sembra avere le caccoline negli occhi come i bambini appena svegli che faticano di fronte al caffè latte così tutto il resto sembra avere difficoltà a svegliarsi.

L’unica che è veramente addormentata però sono solo io. Il resto si muove e questo poverino sono due ore che mi sta aspettando. Che strana usanza qui. Se devi attraversare la strada e civilmente stai sulle strisce si fermano per farti passare. Il tizio ha quasi inchiodato facendomi uscire dal mio letargo.

Particolare dei Birilli Hundertwasser

HundertWasser Adorabile

Ho alzato la mano, per ringraziarlo. Mi ha guardato perplesso. Ha scosso la testa, come se avessi fatto qualcosa di strano. Avevano ragione coloro che mi dicevano che gli austriaci sono un po’ particolari, li ringrazi perchè ti hanno fatto passare e loro ti rispondono così. Mah.
Credendo di essere riuscita finalmente a sconfiggere, con la mia permanenza a Vienna il mio nemico giurato da sempre, l’inarrestabile AB, me ne vado spensierata in ambasciata.

Quella che sto per raccontarvi è una triste storia.

Purtroppo da piccola, fui vittima di un sortilegio. Il terribile Mago dell’Ab mi aveva lanciato un incantesimo. Sarei stata sempre bella, forte e a tratti anche intelligente…ma mai troppo.

In base alla profezia c’era sempre qualcosa che non sarebbe mai stato troppo, ero vittima del Mago dell’Ab della moderazione.

Per questo non sono mai “magra”, non posso, non è che io mangio, è il Mago che mi vuole così e non è che io sia proprio scema, è il Mago che mi vuole così.

Ed infatti appena abbasso la guardia l’incantesimo si avvera e proprio quando tutte le mie nuove conoscenze cominciano a farsi un’idea positiva di me, il mostro che da sempre mi perseguita appare d’improvviso e la figura barbina è sempre dietro l’angolo.

Fu così che nel primo articolo redatto per l’Ufficio Stampa, diretto dal Grande Alberto, l’AB era ancora però lì in agguato, ed infatti…Roberto Maroni è diventato Re Umberto e il Restauro degli edifici veneziani è diventata la Restaurazione degli stessi…è proprio vero puoi scappare dove vuoi, ma le ariannate e gli AB ti raggiungono sempre e in ogni luogo.
Per ora non hanno provocato 
nessun incidente diplomatico...ma per il futuro…chissà!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*